La serie A scende in campo per l'ospedale pediatrico Meyer

Negli stadi di A e B sarà promosso il numero solidale 45594 per l'ospedale pediatrico fiorentino. E i bambini delle elementari cucinano biscotti: saranno venduti al Mercato Centrale

Il calcio scende in campo per i bambini del Meyer. La prossima giornata del campionato di serie A e B, la 25esima per entrambi, sarà dedicata all'ospedale pediatrico fiorentino e alla sua Fondazione.

In tutti gli stadi sarà promosso il numero solidale 45594 attraverso il quale sarà possibile far arrivare un sostegno alla Fondazione Meyer per realizzare un nuovo reparto di psichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza.

Le due leghe confermano il loro impegno per il mondo dei giovani, cui il calcio è rivolto come modello di formazione e crescita, sportivo e di socialità. Il presidente della Lega B, Mauro Balata, sottolinea come il sostegno al Meyer proceda in continuità con la progettualità per il terzo settore realizzata in questi anni dalla Lega con il progetto "B come Bambini", «che vede nella sua finalità principale il sostegno ai famigliari dei bambini ospedalizzati nelle principali pediatrie italiane, fra cui proprio il Meyer. Un dovere essere vicino a loro e contribuire a un sorriso».

La nuova psichiatria sarà situata all'interno del "Parco della Salute": una struttura posta nelle immediate vicinanze dell'ospedale e dedicata prevalentemente all'attività specialistica di giorno. Con i suoi 5000 metri quadri immersi in un'area verde di circa 4 ettari, il "Parco della salute" ospiterà l'attività specialistica ambulatoriale diurna, oltre al punto prelievi, al centro donatori sangue, al servizio di diagnostica e alla nuova psichiatria infantile, unica attività di ricovero prevista.

Fino al primo marzo sarà quindi possibile donare con un sms o chiamando dal telefono di rete fissa il 45594. È possibile donare 2 euro per ciascun sns inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali, oppure 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e 5 o 10 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.

Ma non è tutto. A Firenze 25 bambini delle quinte elementari della scuola primaria Carducci, insieme ai propri genitori, cucineranno biscotti quaresimali che saranno poi venduti nella mattina di sabato 29 febbraio al Mercato Centrale: il ricavato sarà completamente devoluto alla Fondazione dell'Ospedale Pediatrico Meyer.

L'iniziativa è ideata dal Consorzio Mercato Centrale, con la collaborazione di Vivenda Spa, il cui centro cottura vedrà al lavoro i piccoli pasticceri. «Quando varie realtà fanno sinergia, tenendo insieme la solidarietà e la progettualità educativa, lanciano messaggi importanti che vanno nella direzione che noi vogliamo» ha detto Sara Funaro, assessore all'istruzione del Comune di Firenze. «Il concetto di bambini che fanno qualcosa per altri bambini è profondamente educativo» ha commentato Stefania Saccardi, assessore alla salute della Regione Toscana. «Siamo pronti a replicare l'iniziativa anche in altre scuole di Firenze» ha annunciato Massimiliano Leoni, responsabile Toscana e Umbria di Vivenda.

21/02/2020