Giornate Europee del Patrimonio: un tuffo nei tesori della Toscana

di Ilaria Giannini

Il 21 e 22 settembre tante aperture straordinarie e gratuite e visite guidate nei musei e nei luoghi della cultura toscani, dagli Uffizi ai Musei Civici di Pistoia

Aperture straordinarie, visite guidate, attività didattiche per i più piccoli: è ricco il programma delle Giornate Europee del Patrimonio che sabato 21 e domenica 22 settembre tornano ad animare i musei e i luoghi della cultura anche in Toscana. È “Un due tre... Arte! Cultura e intrattenimento” il tema di questa edizione dell'iniziativa che ogni anno coinvolge più di 20 milioni di persone in tutta l'Unione Europea.

Tanti gli eventi speciali a Firenze. Il 21 settembre il Museo dell’Opificio delle Pietre Dure sarà aperto in via straordinaria dalle 20 alle 23 al costo simbolico di 1 euro, con due visite guidate: un’occasione per scoprire la manifattura artistica fondata nel 1588 da Ferdinando I de’ Medici che oggi è un centro d’avanguardia internazionale nel campo del restauro. Al mattino verranno organizzate anche visite guidate gratuite nei laboratori dove lavorano i restauratori, nelle sedi di via degli Alfani e della Fortezza da Basso.
Sempre il 21 settembre apertura prolungata anche alle Cappelle Medicee (fino alle 19.50) e a Palazzo Davanzati, visitabile fino alle 21.50 e al costo di 1 euro a partire dalle 19. Inoltre alle 21 per il ciclo "Note ai Musei del Bargello" si potrà assistere al concerto di musica barocca dei Solisti di Santa Felicita.

opificio

Musica anche al Bargello, dove alle 16 si esibirà il Quintetto Polifonico "Clemente Terni", mentre l’Archivio di Stato per tutto il weekend si apre al pubblico in occasione dell’inaugurazione della mostra fotografica “Sguardi sulla città che cambia. Firenze negli archivi fotografici del Novecento”, che racconta la storia della città dagli anni in cui fu capitale d’Italia al 1989. Da non perdere anche i percorsi speciali agli Uffizi, che propone due diverse visite guidate: una alla scoperta delle esuberanti e fantasiose decorazioni a grottesche del primo corridoio della galleria e l’altra alla mostra “Tutti gli uomini dell’imperatore”.
Senza dimenticare lo spettacolo “C’era una volta il manicomio” (21 settembre alle 21) per scoprire l’ex ospedale psichiatrico di San Salvi, le visite guidate alla Biblioteca Medicea Laurenziana e alla Biblioteca Nazionale Centrale, dove per l’occasione è allestito un percorso espositivo dedicato alle rappresentazioni del gioco nelle sue varie forme dal Quattrocento.

Duomo di Grosseto

A Grosseto viene offerta l’occasione di viaggiare nelle viscere della città grazie alla mostra “Oltre il Duomo”, allestita sale del Museo Archeologico e d'Arte della Maremma. Il 21 settembre durante l’apertura serale straordinaria fino alle 24 si terranno le visite guidate tra i tesori emersi dal pozzo di butto medievale rinvenuto sotto la Cattedrale e a seguire i visitatori verranno accompagnati al Duomo dove vivranno l'emozione di calarsi con gli speleologi della Società Naturalistica Speleologica Maremmana all'interno del vano ipogeo.

Da non perdere a Collesalvetti la visita guidata dell’Area Archeologica di Torretta Vecchia e il laboratorio didattico per i più piccoli "Ludus. I giochi dei bambini nell’antichità” mentre a Pistoia per tutto il weekend i Musei Civici della città – ovvero il Museo Civico d'arte antica in Palazzo Comunale e il Museo dello Spedale del Ceppo – saranno visitabili con ingresso gratuito.

 

fregio_robbia_pistoia_03

A Carrara invece, nella mattinata del 21 settembre, si terrà una passeggiata alla scoperta dei luoghi della tradizione del marmo, dalle cave ai laboratori di scultura, mentre a Siena l'Archivio di Stato propone una serie di attività legate a Dante: l’apertura straordinaria del Museo delle Biccherne, con visita guidata delle Tavolette dell'epoca di Dante e lettura commentata dell'undicesimo canto del Purgatorio.

16/09/2019