Toscana, la Regione acquista l'archivio Alinari, uno dei più grandi al mondo

Un patrimonio di oltre 5 mila fotografie, testimonianza unica degli anni che vanno dalla metà dell'Ottocento fino ai primi cinquant'anni del Novecento. L'Archivio resterà fruibile al pubblico nella sede di Villa Fabbricotti

E' stata la Regione Toscana ad acquisire l'Archivio Alinari, un patrimonio fotografico tra i più grandi al mondo, testimonianza unica della cultura, del paesaggio, dell'arte, della moda italiana tra la seconda metà dell'800 e della prima metà del '900. 

L'archivio, composto da oltre 5 milioni di fotografie di vari formati e tipi di supporti, resterà fruibile al pubblico e presto verrà esposto a Firenze nella nuova sede di Villa Fabbricotti, immobile di proprietà della Regione Toscana.

La Regione, per l'acquisizione dell'archivio Alinari, ha deliberato le settimane scorse una variazione di bilancio per un cospicuo impegno di spesa. L'operazione verrà presentata nel dettaglio il 19 dicembre a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della presidenza della Regione Toscana alla presenza del governatore della Toscana Enrico Rossi, della vicepresidente ed assessore regionale alla cultura Monica Barni, Claudio De Polo presidente Alinari e il professor Luigi Tomassini, presidente onorario della Società fotografica italiana.

18/12/2019