Viaggi/

Cinque splendide spiagge toscane da raggiungere in treno

Dall’Argentario a Viareggio grazie ai treni regionali le bellezze toscane sono facilmente raggiungibili. Mare cristallini, spiagge di mille colori tra castelli e borghi medievali: abbiamo selezionato le migliori destinazioni turistiche da raggiungere in treno

Isola d’Elba

Bibbona, Castiglione della Pescaia, Grosseto, Orbetello, San Vincenzo e Viareggio. Son le sei spiagge toscane all’interno del G20 Spiagge, un network delle principali destinazioni balneari costituitosi nel 2018 con l’intento di individuare strategie comuni, improntate all’innovazione e alla sostenibilità, per promuovere il turismo delle spiagge italiane .

In occasione del G20, che si è riunito in questi giorni a Riccione, Trenitalia infatti ha presentato i servizi per l’estate 2022. Anche nel 2022 sarà possibile raggiungere le più località di mare della Toscana in treno, lontani dallo stress del traffico.

Oltre alle destinazioni turistiche aderenti al G20, vi proponiamo un piccolo elenco delle più belle spiagge toscane a pochi passi dalle stazioni ferroviarie .

Ecco dunque dove andare al mare in toscana con il treno.

1.    Castiglioncello

Trenitalia confermerà anche per il 2022 Etruschi Line l’offerta che prevede oltre 50 treni regionali al giorno, con fermate nelle principali località del litorale tirrenico. Tra queste Castiglioncello è la destinazione perfetta per chi ama la natura, il surf, ma anche per chi è in cerca di una vacanza tra storia e cultura grazie agli splendidi borghi, le necropoli e i parchi archeologici di Populonia e San Silvestro. Una vacanza sulla costa degli Etruschi è una vacanza adatta a tutta la famiglia: tante le attività per i più piccoli che resteranno senza fiato al cospetto dei numerosi castelli e non mancherà loro il divertimento sulla spiaggia[J1]  del litorale.

Castiglioncello dista circa 100 metri dalla stazione. Scogliere a picco sul mare, luogo perfetto per lo snorkeling, durante i mesi estivi si anima di eventi e iniziative. Set, negli anni Sessanta del fil “Il sorpasso” di Dino Risi con Vittorio Gassmann, ha ospitato le ville private di grandi del cinema come Marcello Mastroianni e Alberto Sordi

2.    Follonica (e Cala Violina)

È possibile raggiungere in treno anche le spiagge della Maremma come Follonica, collegata con Pisa e con Grosseto, da Follonica si raggiungono facilmente splendidi borghi come Scarlino e Bolgheri e destinazioni di mare come San Vincenzo e Vada. Follonica è molto adatta per una vacanza con i bambini grazie alle sue spiagge di sabbia bianca fine e fondali bassi. Tra le spiagge più belle del golfo di Follonica non si può non rammentare Cala Violina. Un’insenatura di fascino con un mare cristallino. Deve il suo nome al suono che fa la sabbia, in virtù della propria consistenza, quando ci si cammina sopra che ricorda molto quello di un violino.

Follonica inoltre dista poco più di 20 km da Punta Ala, rinomata ed elegante località che segna il confine sud del Golfo di Follonica, e 22 km da Castiglione della Pescaia, considerata tra le spiagge più suggestive e caratteristiche della penisola.

3.    Isola d’Elba

La perla del Tirreno, la splendida Isola d’Elba è raggiungibile in treno grazie ad Elba Link, il servizio combinato treno+nave per i porti dell’isola : Portoferraio, Rio Marina o Cavo. Rinomata per la sua bellezza e per aver ospitato Napoleone Bonaparte, le parole si sprecano per descrivere questo paradiso tra natura rigogliosa e spiagge di ogni tipo e colore: dalla spiaggia color ocra di Sant’Andrea, sul versante ovest dell’isola, nel Comune di Marciana, fino a quella nera, ferrosa di Capoliveri che deve il suo colore all’intensa attività metallurgica che qui si svolgeva . L’Isola d’Elba offre occasioni di svago per tutti: per gli amanti del trekking grazie al grande sentiero elbano; gli appassionati di immersioni, anche alle prime armi, resteranno affascinati dalla “scoperta” del relitto di Pomonte, un vero e proprio relitto, perfettamente conservato e visibile, a poco più di 12 metri dal fondale, facilmente raggiungibile con una nuotata dalla spiaggia del luogo. E per cambiare scenario, in mezzo all’isola si alza imponente il monte Capanne: una ventina di minuti in cabinovia e da lassù tutta l’isola si aprirà sotto i vostri occhi.

4.    Viareggio

Non solo Carnevale. Viareggio è conosciuto in tutto il modo per i suoi carri e le sue maschere ma questa cittadina, punta di diamante della Versilia, dà il meglio di sé durante i mesi estivi con i tanti stabilimenti balneari, i locali notturni, e la passeggiata dominata dall’orologio visibile da tutta la costa. In poco più di un’ora e mezzo da Firenze si raggiunge la città del Burlamacco. Scelta perfetta per una famiglia con figli anche grazie alla Pineta di Ponente, polmone verde della zona caratterizzata dalla tranquillità della natura ma anche dai tanti servizi offerti: noleggi per biciclette e risciò, mini golf, giostre e ristoranti. Da Viareggio, sempre in treno, è a portata di mano anche la splendida Pietrasanta, città d’arte e del marmo che in estate ospita mostre e temporanee che abbracciano tutta la città.

5.    Orbetello-Monte Argentario

La laguna di Orbetello, nelle sue distese d’acqua, grazie al suo clima, ospita migliaia di uccelli come fenicotteri rosa che accoglieranno i visitatori spalancando loro le porte di questo pezzetto di Toscana che quasi sembra volersi staccare dalla terra ferma. Collegata al Mote Argentario tramite una lunga strada che divide la laguna in due specchi d’acqua: la “Laguna di Levante” e la “Laguna di Ponente”, la laguna di Orbetello si caratterizza per una costa molto frastagliata, con numerose cale e calette di grande bellezza. di notevole bellezza dal punto di vista naturalistico. Fa parte del Santuario dei Cetacei, zona marina che si estende per 87.500 km² e che nasce da un accordo tra l’Italia, il Principato di Monaco e la Francia per la protezione dei mammiferi marini che lo frequentano. Non sono inusuali gli avvistamenti dei delfini, soprattutto a bordo del traghetto per raggiungere l’Isola del Giglio che salpa ogni giorno da Porto Santo Stefano.

L’Isola del Giglio è una delle due insenature più meridionali dell’arcipelago Toscano, l’altra è l’Isola di Giannutri, un pezzettino di terra grande appena 500 metri in larghezza e 5 chilometri in lunghezza, dove la natura continua a dominare sugli uomini.

I più popolari su intoscana