Ambiente/

La Biennale dello scarto arriva in Toscana: eventi in Maremma per tutta l’estate

Edizione dedicata all’economia circolare. L’assessore Marras: “Esprime la regione che raccontiamo con la campagna Toscana, Rinascimento senza fine”

Maremma

Dopo Venezia, tocca alla Toscana: la “Biennale dello scarto” arriva in Maremma, con eventi a Castiglione della Pescaia e a Grosseto per tutta l’estate. Ma il percorso durerà due anni e proseguirà nel 2023 al Monastero di Siloe, nel comune di Cinigiano, per poi concludersi nel 2024 a Firenze.

Un festival che è un omaggio alla natura

Lanciata con una provocazione dall’artista e bio-architetto Rodolfo Lacquaniti contro l’arte che inquina, questa seconda edizione sarà dedicata all’energia circolare, agli “scarti e scartati”. Sarà un omaggio alla natura ma anche un viaggio nella storia, dagli etruschi ai romani, dagli spagnoli, i francesi e gli arabi, ovvero tutti i popoli che hanno toccato la Maremma.

“La riflessione che propone Laquaniti è etica e racconta di un percorso reale di sostenibilità che prima di diventare valore economico è cultura diffusa – sottolinea l’assessore al turismo e all’economia, Leonardo MarrasLa Biennale dello scarto ben incarna la Toscana che raccontiamo con la campagna di promozione “Toscana. Rinascimento senza fine”, una terra in cui rigenerarsi a contatto con la natura, nei piccoli borghi come tra le bellezze delle città d’arte. É, poi, un progetto importante perché arricchisce l’offerta turistica della Toscana legata all’arte contemporanea e contribuisce a promuovere il turismo sostenibile, che è tra le declinazioni su cui stiamo puntando sempre di più”.

Inaugurazione al parco d’arte contemporanea di Rodolfo Lacquaniti

Si parte il 14 maggio, al Giardino Viaggio di Ritorno di Rodolfo Lacquaniti – che vive e lavora in Maremma e lì ha dato vita ad un parco di arte contemporanea animato da duecento opere –  con l’inaugurazione. Presente anche Vetrina Toscana, progetto di Regione e Uniocamere Toscana che, nel segno della sostenibilità, promuove ristoranti e botteghe alimentari che utilizzano i prodotti del territorio.

Dal 3 al 7 agosto 2022 la Biennale dello scarto sarà anche a Festambiente a Enaoli Ripescia, con l’inaugurazione dell’opera Homo Sapiens.

I più popolari su intoscana