Coronavirus e libri: a Empoli la biblioteca va a casa dei lettori

Il nuovo servizio di prestito a domicilio è partito oggi: si possono chiedere non solo volumi ma anche film e audiolibri

Parte oggi in tutto il territorio del Comune di Empoli il nuovo servizio di prestito a domicilio della biblioteca comunale Renato Fucini, pensato per aiutare i lettori a ricevere i libri anche in questo momento di emergenza sanitaria. La biblioteca è attualmente chiusa a causa del Coronavirus ma si mette a disposizione dei suoi utenti per recapitere i libri a casa.
Gli utenti potranno scegliere tra libri, film e audiolibri, fare una richiesta per telefono, tramite Skype o scrivendo una mail biblioteca@comune.empoli.fi.it e tutti i materiali desiderati saranno portati a domicilio.

"In queste giornate di quarantena l'amministrazione comunale si è impegnata per organizzare e incentivare tanti servizi di supporto e di assistenza, un risultato - spiega l'assessore alla cultura Giulia Terreni - raggiunto grazie alla collaborazione delle tante associazioni cittadine. Anche la cultura non si è mai fermata: ogni giorno vengono pubblicati video multidisciplinari con la storia della città, letture per i ragazzi, laboratori e tanto, tramite i canali social istituzionali. Il servizio di prestito a domicilio dei libri credo sia una novità importantissima per un’istituzione culturale come la nostra Biblioteca Comunale, frequentata da tanti utenti, non soltanto empolesi.Grazie anche all’aiuto e supporto del gruppo scout Agesci, lo staff della Biblioteca potrà così proseguire un lavoro di prestito fondamentale".

Il servizio di prestito a domicilio dei libri è stato organizzato anche dalle biblioteche comunali del Comune di Scarperia e San Piero. La consegna verrà effettuata una volta a settimana, di regola il venerdì, da personale del Comune; i materiali verranno lasciati fuori casa in busta chiusa, in totale sicurezza.
Grande successo per il nuovo servizio bibliotecario 'iorestoacasa e leggo' nel territorio di Barberino Tavarnelle, dove i primi 100 volumi sono già stati recapitati dal personale del Comune nell'ambito del prestito domiciliare.

27/04/2020