Camminata tra gli olivi: gli itinerari in programma in Toscana

di Marta Mancini

Domenica 27 ottobre, 18 Città dell'Olio organizzano una passeggiata tra oliveti, frantoi e degustazioni per far conoscere la cultura enogastronomica locale

Dal Veneto alla Puglia, dalla Lombardia all’Abruzzo, passando anche per la Toscana: sono ben 17 le regioni italiane che hanno aderito alla Giornata nazionale della Camminata tra gli olivi, organizzata dall’Associazione Città dell’Olio.
Domenica 27 ottobre, infatti, 103 borghi e paesi organizzano una passeggiata all’aperto per far conoscere da vicino oliveti, frantoi e piante secolari. Non mancano le sessioni di degustazioni e corsi di assaggio dell’olio, un vero patrimonio della nostra tradizione da proteggere e tutelare per le generazioni future.

In Toscana 18 Città dell’Olio partecipano all’iniziativa. In provincia di Pisa, ad esempio, Buti e Vicopisano invitano i partecipanti a scoprire le aziende locali e a gustare i piatti tipici, come la zuppa lombarda o la trippa alla butese.

Conosciute per l’olio buono sono anche Castagneto Carducci e Rosignano Marittimo. Mentre, se ci spostiamo in provincia di Siena si può scegliere tra tanti percorsi a Castellina in Chianti, Castelnuovo Berardenga, Sinalunga, Trequanda, Chiusi, Montepulciano, Murlo, Radicondoli e Rapolano Terme.

In Valdichiana, invece, Castiglion Fiorentino propone una camminata che attraversa frantoi e antichi mulini; a Reggello c’è la possibilità di assaggiare la tipica ribollita. Infine, tra l’Amiata e l’area del tufo, si possono visitare per l’occasione Castel del Piano, Seggiano e Pitigliano.

La camminata, pensata anche per le famiglie, ha lo scopo di ristabilire un legame tra i cittadini e la propria terra, un modo per far conoscere il paesaggio di una grande civiltà millenaria e per far scoprire ai tanti appassionati della cultura enogastronomica l'origine del prodotto attraverso gli alberi di olivo e gli uomini che lo custodiscono.

 

Info: camminatatragliolivi.it

23/09/2019