Contro l'odio online Amnesty lancia un videogioco a Lucca Comics

La web star Luciano Spinelli, testimonial di Amnesty International, presenterà "HateSick", il videogame che vuole raccontare ai ragazzi il bullismo online 

Un videogioco per contrastare l'odio online. A lanciarlo è Amnesty Internation, che lo presenterà il 2 novembre al Lucca Comics and Games insieme alla web star Luciano Spinelli, testimonial di Amnesty. Si chiama "HateSick" il videogame che ha l'obiettivo di parlare ai ragazzi di discriminazione e bullismo online in modo non didascalico.

Alter, il protagonista di questa avventura, sviluppata insieme a Steam Factory, è catapultato in un pianeta dove l'intolleranza ha preso il sopravvento a causa delle parole d'odio, propagate in modo costante. Riuscirà, nel tentativo di tornare a casa, ad aiutare i personaggi che popolano questo mondo, emarginati e isolati dalla comunità non appena percepiti come diversi.
Luciano Spinelli incontrerà il pubblico presso lo stand di Amnesty International Italia, nello spazio Junior del Real Collegio, dalle 11.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 16.

Amnesty ha scelto Luciano Spinelli come testimonial della campagna contro i discorsi d'odio online e il cyberbullismo, tema a lui da sempre caro, anche alla luce della sua esperienza personale. Classe 2000, volto amatissimo della Generazione Z, Spinelli ha pubblicato il suo primo video su YouTube a dicembre del 2015, ottenendo da subito un grande successo. Il suo canale vanta oggi quasi 600mila iscritti.
"Quando Amnesty mi ha contattato per chiedermi se avessi voluto partecipare a questa iniziativa, la risposta è stata un sì convinto sin dall'inizio", ha detto Spinelli. Al Lucca Comics and Games Amnesty sarà presente anche per celebrare i anni della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

26/10/2019