Coronavirus: da Siena arrivano i test sierologici per lo screening

È la Diesse Diagnostica Senese, azienda leader del settore, a produrre i kit per la diagnosi del Covid-19 per la Regione

È un’eccellenza toscana a produrre i test sierologici per la diagnosi del Coronavirus per la Regione. Si tratta della Diesse Diagnostica Senese, leader nella diagnostica, che lavora in stretta collaborazione con l'Istituto Spallanzani di Roma.

Lo ha reso noto nei giorni scorsi la Regione spiegando che la svolta a favore di uno screening di massa con questa procedura è avvenuta anche grazie alla presenza in Toscana di una realtà come questa, assoluta garanzia di qualità.
L’azienda di Siena, nata come spin-off dell’Istituto Sclavo, è presente in cento paesi nel mondo e ha alle spalle 40 anni esperienza nell’ideazione e produzione di test sierologici in ambito virale.

"Questa collaborazione non nasce ora, ma ha una storia importante alle spalle di cui ora possiamo cogliere i frutti - ha sottolineato il presidente della Toscana Enrico Rossi – c’è un rapporto importante tra la Diesse Diagnostica Senese e la Regione Toscana, maturato con le nostre politiche di sostegno e sviluppo industriale, con l'utilizzo dei fondi europei e con le nostre politiche a favore delle scienze della vita. Siamo particolarmente orgogliosi di avere in Toscana un'eccellenza di questo tipo, grazie alla quale i toscani potranno contare su test di alta qualità, in grado di renderci ancora più forti in questa battaglia contro l'epidemia".

coronavirus.jpg

"Combattere il Coronavirus è una staffetta mondiale e abbiamo compiuto un importante tratto di strada insieme con la Regione Toscana" ha sottolineato Massimilano Boggetti, amministratore delegato di Diesse. La Toscana comincerà lo screening con le tecnologie già disponibili per proseguire poi con i kit che a breve l'azienda senese metterà a disposizione. Si partirà con lo screening su medici, infermieri e operatori sanitari e quindi sui 60mila dipendenti della sanità toscana e su quelli della sanità privata.

24/03/2020