Salute/

Bonus psicologo: 630mila euro le risorse per la Toscana

Sono in arrivo i primi fondi che i cittadini potranno utilizzare per sostenere sedute di psicoterapia

In arrivo in Toscana oltre 630mila euro per il bonus psicologo, che i cittadini potranno utilizzare per sostenere spese di sessioni di psicoterapia. La giunta toscana ha preso atto del finanziamento assegnato dal decreto dei ministri della salute e dell’economia e finanze dello scorso maggio ed ha prenotato i fondi a favore di Inps, che gestirà richieste ed assegnazioni oltre ad essere responsabile del trattamento dei dati personali.

Come funziona il contributo

Al contributo possono accedere le persone in condizione di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica a causa dell’emergenza pandemica e della conseguente crisi socio-economica, i quali si rivolgeranno a specialisti privati, regolarmente iscritti nell’elenco degli psicoterapeuti dell’albo degli psicologi, che abbiano comunicato l’adesione all’iniziativa: l’elenco è consultabile sulla piattaforma Inps.

Si può utilizzare il bonus una sola volta e varia a seconda del reddito Isee della persona che lo chiede: fino a 600 euro (con un massimo di 50 euro a seduta) per redditi fino a 15 mila euro, fino a 400 euro (con un massimo sempre di 50 euro a seduta) per redditi tra 15 mila e 30 mila euro, fino a 200 euro (stesso limite per ogni seduta) per redditi tra 30 mila e 50 mila euro. In caso di reddito superiore non si potrà godere del beneficio.

23mila le richieste presentate in Toscana

Il bonus sarà erogato fino ad esaurimento delle risorse a disposizione. Una volta ricevuta da Inps la comunicazione dell’accoglimento della domanda, il bonus dovrà essere utilizzato entro 180 giorni: in caso contrario le risorse saranno riassegnate individuando nuovi beneficiari. Il cittadino dovrà comunicare al professionista il codice univoco ricevuto e sarà direttamente Inps a pagare lo psicologo.

Come ha comunicato l’Ordine degli psicologi, in Toscana sono oltre 23 mila le richieste per il bonus psicologo arrivate all’Inps. La maggior parte delle domande è stata presentata dai giovani tra i 19 e i 35 anni.

I più popolari su intoscana