Centro Pecci di Prato: Bini Smaghi è il nuovo presidente del CDA

L'economista italiano è il nuovo presidente della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana

L'economista Lorenzo Bini Smaghi, presidente di Societé Genérale, è il nuovo presidente della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, e insieme ai nuovi membri del cda Gherardo Biagioni, Edoardo Donatini, Jacopo Gori, Alessio Marco Ranaldo amministrerà il Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato per il prossimo triennio.

La nomina del nuovo presidente e del cda, a quasi due anni dalla nomina della direttrice Cristiana Perrella, spiega la stessa nota, "si configura in un meditato percorso di cambiamento e innovazione che riguarda tutti gli aspetti del Centro Pecci, dalla mission, alle attività, alle collaborazioni, al board".

"Credo che la fiducia che ci è stata accordata non verrà delusa": così l'economista fiorentino Lorenzo Bini Smaghi nel suo discorso di insediamento alla presidenza della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, l'ente che sovrintende il museo Luigi Pecci di Prato.

"Sono stato convinto ad accettare questa sfida - ha aggiunto Bini Smaghi - perché guarda al futuro. Con l'aiuto di tutti i pratesi e i toscani faremo un grande lavoro per investire sul contemporaneo".

24/12/2019