Percorsi Leonardiani: nel cuore di Firenze sulle orme del Genio

Da marzo a novembre appuntamenti gratuiti per visitare il centro storico seguendo le tracce di Leonardo da Vinci

Cinquecento anni fa, il 2 maggio 1519, nel castello francese di Clos-Lucé chiudeva per sempre gli occhi Leonardo Da Vinci. Chiamato in Francia dal re Francesco I e assistito fino alle ultime ore dal fedele allievo Francesco Melzi, Leonardo fu una figura tanto acuta, poliedrica ed eccezionale da diventare mito universale dal Cinquecento fino a oggi.
Ecco perché, nel quadro di una sempre più consapevole fruizione del centro storico Patrimonio Mondiale, MUS.E e l’ufficio UNESCO del Comune di Firenze propongono al grande pubblico nel corso del 2019 un calendario di percorsi cittadini alla scoperta delle tracce di Leonardo, che prendono il via il prossimo 10 marzo.

Dalla dimora su via delle Prestanze, oggi via dei Gondi, alla sfera di rame dorato per la Cattedrale,
cui collaborò in bottega presso il Verrocchio (tanto da scrivere a se stesso, molti anni più tardi, “ricordati delle saldature con che si saldò la palla di Santa Maria del Fiore”), fino alla Basilica di Santissima Annunziata, dove i fiorentini, nella primavera del 1501, si accalcarono ad ammirare il suo meraviglioso cartone di Sant’Anna con Maria e Gesù Bambino.

Gli appuntamenti - definiti in collaborazione con Unicoop Firenze - sono proposti in forma gratuita una volta al mese, la domenica mattina, nelle seguenti giornate: 10 marzo, 14 aprile, 12 maggio, 8 settembre, 13 ottobre, 10 novembre, con partenza alle 10 e alle 11.30.
I percorsi guidati, tutti in esterno, porteranno quindi a scoprire le connessioni tra la figura di Leonardo e il centro cittadino, ripercorrendo i passi che Leonardo quotidianamente faceva nei suoi anni di permanenza a Firenze: saranno infatti evidenziate le relazioni con il tessuto urbano in cui l’artista è cresciuto e vissuto.

Per informazioni: musefirenze.it

05/03/2019