Attualità /

San Casciano dei Bagni cerca residenti: incentivi per trasferirsi o aprire un’attività

Il Comune stanzia 45mila euro su tre bandi per attrarre nuovi abitanti o nuove attività commerciali e far ripartire il borgo dopo l’emergenza Covid

Far ripartire San Casciano dei Bagni dopo l’emergenza Covid, attraendo nuovi residenti e anche nuove attività commerciali. È questo l’obiettivo dell’iniziativa originale lanciata dal comune termale delle Terre di Siena che ha messo 45mila euro di risorse a bilancio per tre bandi, rivolti a chi vuole trasferirsi o aprire un’attività economica qui.

Un’idea anche per ripopolare i borghi come San Casciano dei Bagni, che può vantare anche una Bandiera Arancione del Touring Club e ha una popolazione di circa 1.500 abitanti.
Del resto durante l’emergenza Coronavirus in molti hanno lasciato le città per tornare ai paesi d’origine, magari lavorando in smart working.

Ritorno al borgo per cambiare vita

I tre bandi del Comune saranno rivolti ai nuovi residenti, alle nuove attività commerciali ma anche alle famiglie di San Casciano che vivono un momento di difficoltà economica a causa della pandemia.

Il borgo di San Casciano dei Bagni

“Questo è il momento di spingere sull’acceleratore – spiega il sindaco Agnese Carletti – e così abbiamo messo a sistema una serie di misure a sostegno di chi vuol venire a vivere qui, di chi vuol aprire un’attività e di chi qui già ci vive ed è in difficoltà. L’emergenza sanitaria  ha fatto conoscere a tutti le potenzialità dei piccoli borghi che negli ultimi decenni si sono andati via via spopolando. San Casciano oggi, con i molteplici investimenti in vari settori, intende porsi all’avanguardia per quanti desiderano ‘cambiare vita’ senza rinunciare a servizi di qualità e senza lasciare il proprio lavoro. La copertura in fibra che il territorio del Comune di San Casciano finalmente ha, oggi rappresenta infatti un volano incredibile e con una serie di ulteriori misure incentivanti vogliamo affiancare le famiglie che decideranno di vivere qui“.

A San Casciano dei Bagni incentivi a fondo perduto e contributi affitto o mutuo

Secondo quanto previsto dal provvedimento per coloro che apriranno una nuova attività, l’Amministrazione comunale ha previsto un incentivo di 2.500 euro a fondo perduto. Altri contributi sono destinati, invece, a coloro che decidono di
vivere a San Casciano dei Bagni.

L’Amministrazione comunale, con una misura sperimentale intende riconoscere un contributo economico pari al 50% del canone di locazione versato da destinare ai nuovi nuclei familiari (in possesso di attestazione Isee non superiore a 23.000 euro) che trasferiscano la residenza nel territorio, oltre al riconoscimento di un sostegno economico quale contributo per il pagamento delle rate del mutuo prima casa per l’acquisto di un’abitazione.

Infine sarà concesso un contributo del 30% per il pagamento della tassa sui rifiuti per le famiglie che, per almeno tre mesi nel periodo da marzo a giugno 2020, hanno subito una diminuzione del reddito del nucleo familiare.

I più popolari su intoscana