La Finocchiona Igp vola: +3% di produzione e record nel 2019

Lo scorso anno il celebre salume toscano - realizzato principalmente ad Arezzo, Siena e Firenze - ha registrato la quantità record di oltre 1 milione e 940mila chilogrammi di impasto

Nel 2019 la produzione di Finocchiona Igp è aumentata del 3%, registrando un incremento del 2,67% del numero dei pezzi prodotti, pari a circa 76 mila unità in più immesse nel mercato. Sono stati infatti gli oltre 1milione e 940mila chilogrammi di impasto del 2019 a far segnare il record nei quantitativi annui prodotti fino ad oggi.
I numeri rimangono molto positivi anche tradotti in valore economico: si stimano per l'anno 2019 circa 11,4 milioni di euro alla produzione e 19,8 milioni di euro alla vendita.

Cresce il prodotto intero certificato del 6,34% rispetto al 2018, e torna a crescere anche il prodotto affettato e confezionato in atmosfera modificata: le aziende affettatrici del Consorzio hanno lavorato oltre 245.000 kg di Finocchiona Igp, pari a circa 2milioni 460mila vaschette, aumentando la produzione del 4,3%.
"I nostri consorziati scelgono costantemente di investire in qualità, quindi nella produzione certificata della Finocchiona Igp: i dati di chiusura del 2019 sono la riprova che tale impegno quotidiano ha portato al successo un prodotto tipico che racconta con il suo gusto la tradizione toscana", afferma Alessandro Iacomoni, presidente del Consorzio di Tutela della Finocchiona Igp.

La finocchiona toscana IGP

La Finocchiona Igp, ai sensi del disciplinare, può essere prodotta solamente in Toscana: la provincia di Arezzo, con 578mila kg di insaccato lavorato, rappresenta il 37,8% della produzione certificata, aumentando del 10,3% i quantitativi immessi sul mercato rispetto al 2018, con una stima di circa 7,5 milioni di euro di vendite per le aziende del comparto salumeria.
Segue Siena con il 34% di produzione certificata e quasi 7 milioni di euro di stima di vendita, con la presenza nel suo territorio del maggior numero di aziende consociate. Sul terzo gradino del podio la provincia di Firenze, in leggera crescita rispetto al 2018 con il 20,5% della produzione certificata e stime di vendita di circa 4milioni di euro. Crescono anche le province di Grosseto, Pisa e Lucca.

L'aumento maggiore rispetto al 2018 è registrato dalla Finocchiona Igp confezionata sottovuoto, cresciuta del 15,61% con circa 527mila Kg confezionati, pari a oltre 415mila pezzi immessi sul mercato.
Il mercato principale si conferma essere l'Italia con il 71,6% delle quote. Nel mercato dell'Unione Europea il dato si attesta al 26,8% in leggero ribasso rispetto all'anno precedente.

04/03/2020