L'ultima testimonianza di Liliana Segre sarà alla Cittadella della Pace

La senatrice a vita, che da 30 anni gira le scuole italiane per raccontare ai giovani la sua storia di deportata ad Auschwitz, terrà la sua ultima conferenza a Rondine, in provincia di Arezzo, e nell'occasione riceverà il Pegaso della Regione Toscana

Non poteva essere che un luogo molto speciale quello scelto da Liliana Segre per la sua ultima testimonianza ai giovani. Sarà Rondine Cittadella della Pace, l'organizzazione internazionale con sede in provincia di Arezzo impegnata da oltre vent'anni nella riduzione dei conflitti armati nel mondo attraverso la formazione di giovani che provengono dai luoghi di guerra per diventare leader globali di pace, l'erede privilegiato del patrimonio morale, del messaggio di pace e speranza di Liliana Segre.

La senatrice a vita, dopo oltre 30 anni di ininterrotta testimonianza, soprattutto ai giovani italiani, degli orrori vissuti nel campo di sterminio di Auschwitz, consegnerà per l'ultima volta agli studenti della Cittadella della Pace il suo testimone, durante un evento che raccoglierà giovani dall'Italia e dal mondo. Proprio sul valore della relazione e dell'amicizia che Liliana Segre ha deciso di voler affidare la propria memoria a Rondine.

La senatrice, a Che tempo che fa su Rai 2, ha mostrato il suo pubblico sostegno e riconoscimento per il lavoro dell'organizzazione, annunciando di voler concludere la sua esperienza di testimonianza alle scuole proprio "in questo luogo meraviglioso in cui si parla di pace, espressione di quello che spero nella mia vita di poter vedere". Il passaggio del testimone avverrà durante un evento cui parteciperanno giovani dall'Italia e da molte parti del mondo, istituzioni e personalità della massima autorevolezza e, per la forza culturale che possiede, avrà una portata storica.

"Liliana è un 'bene comune' troppo grande per essere accolto unicamente da Rondine. Come i beni comuni più preziosi, questa eredità la accoglieremo insieme ad altri - afferma Franco Vaccari, di Rondine - formeremo un comitato a livello nazionale dove soggetti pubblici e privati concorreranno al successo dell'operazione. Abbiamo già le prime entusiastiche disponibilità".

In occasione della visita di Liliana Segre alla Cittadella della pace le verrà consegnata la medaglia del Pegaso "perché il Pegaso che è sul nostro Gonfalone è l'espressione di libertà e democrazia che nasce proprio da quel periodo". Lo ha annunciato il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, prima della seduta solenne che l'aula dedica alla Giornata della Memoria.

28/01/2020