A Greve in Chianti nasce il bar 'sociale' #PostAzione

Il nuovo spazio è frutto della collaborazione tra la cooperativa La Stadera, la Parrocchia e il Comune di Greve con il sostegno economico della comunità

È stato inaugurato a Greve in Chianti il bar sociale #PostAzione  in cui l’incontro tra tradizione e innovazione reinterpreta l’anima calda e ospitale delle architetture toscane. Il sodalizio tra legno e cotto, questi i materiali scelti dall’architetto Cristiano Cosi per accogliere, socializzare, intrattenere, dà freschezza e grinta al nuovo locale che ha aperto i battenti lo scorso sabato in viale Vittorio Veneto condividendo l’evento inaugurale con centinaia di cittadini. Il presidente della cooperativa La Stadera Marco Burberi, il parroco Don Flavio Rossetti, il sindaco Paolo Sottani, l’assessore regionale al Diritto alla salute Stefania Saccardi hanno presentato il progetto, dopo aver tagliato il nastro, circondati da centinaia di persone, accalcate dentro e fuori dal locale. Una folla di donatori che ha contributo alla realizzazione del sogno contemporaneo, ha voluto battezzare con la propria presenza, segno tangibile di solidarietà, la nascita del bar, ricavato da un’importante opera di ristrutturazione degli ex locali del Circolo Mcl di Greve in Chianti.

A Greve in Chianti nasce il bar 'sociale' #PostAzione
A Greve in Chianti nasce il bar 'sociale' #PostAzione


Il bar sociale è una nuova #PostAzione di identità locale che si riflette negli obiettivi sociali e culturali e nell’armonia semplice ed elegante degli spazi che connotano il locale. Ha il sapore intenso di un caffè che fa partire bene la giornata, aggiunge un posto in più, anche dietro il bancone, con l’inserimento lavorativo di persone diversamente abili, e genera azione, partecipazione, cittadinanza attiva e consapevole. Un bar all’italiana dove incontrarsi, ritrovarsi, conversare e fare nuove amicizie e un luogo pubblico che raddoppia la sua funzione sociale per la creazione di spazi dedicati ad attività culturali, letterarie e di supporto ai giovani, agli studenti e alle persone dalle diverse abilità.

“Sono decine le aziende del nostro territorio che hanno contribuito economicamente al progetto – conclude il sindaco Paolo Sottani - fornendo materiali o partecipando direttamente alla realizzazione dei lavori e per questo le ringrazio sentitamente. Intorno al bar sociale si è costruita una rete fitta di sinergie, istituzioni, operatori economici, soggetti privati insieme hanno cooperato per far rinascere un luogo che storicamente rappresentava uno spazio di aggregazione. Avere un obiettivo comune e raggiungerlo attraverso il sostegno economico e morale dei cittadini è quanto di più gratificante ci possa essere nel percorso di un amministratore comunale. L’intento del bar è quello di costruire opportunità, attività laboratoriali ed educative rivolte a tutti, in particolare agli studenti e ai ragazzi con uno sguardo rivolto alla disabilità e al disagio”.

Il bar è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 7 alle ore 22. In fase di definizione l’apertura domenicale.
Info: Bar sociale #PostAzione tel. 055 020 5868.

01/10/2019