Firenze vince il premio Agenda digitale per la Smart City Green

La città si è aggiudicata il riconoscimento Agenda digitale dell'Osservatorio School of Management del Politecnico di Milano

‘Firenze Green smart city’ ha vinto il premio Agenda digitale dell’Osservatorio School of Management del Politecnico di Milano. Il riconoscimento è stato annunciato a Milano nel corso del convegno conclusivo annuale dell’Osservatorio, alla presenza dei soggetti finalisti: per Firenze era presente l’assessore all’Ambiente, innovazione tecnologica e sistemi informativi Cecilia Del Re.

Una giuria di esperti di innovazione nella Pubblica amministrazione provenienti da tutta Italia ha decretato Firenze come soggetto vincitore del premio per il sistema del ‘Verde digitale’, il pacchetto di iniziative per portare la smart city verso l’ambiente: dal nuovo sistema di irrigazione smart dei giardini, al sistema informativo del verde pubblico, alle iniziative ‘Dona un albero’ e alberi associati ai nuovi nati. Un insieme di interventi realizzati grazie a fondi europei, fondi strutturali, risorse umane interne al Comune, tecnologie per l’Internet delle Cose e partecipazione dei cittadini. Al premio Agenda digitale, giunto alla quinta edizione, possono candidarsi le pubbliche amministrazioni e piccole imprese italianeche abbiano realizzato progetti di successo in tema di efficace digitalizzazione o soluzioni innovative offerte a start up e piccole imprese.

“E’ una grande soddisfazione veder riconosciuto e premiato il lavoro fatto per ‘Firenze Smart City Green’ – hanno detto il sindaco Dario Nardella e l’assessore Del Re -,  un progetto  frutto della collaborazione tra direzione Sistemi informativi e direzione Ambiente del Comune di Firenze. Un pacchetto di iniziative che abbiamo messo in campo per dotare la gestione del verde pubblico cittadino di un’infrastruttura digitale e arrivare a una gestione più efficiente del verde pubblico e a una maggiore trasparenza nei confronti dei cittadini, con dati accessibili a tutti. Abbiamo voluto anche promuovere la partecipazione dei cittadini alla cura del verde, in modo da diffondere una cultura più attenta alle tematiche ambientali”.

 

 

12/12/2019