Extravergine: ecco gli 80 ambasciatori dell'olio toscano

La nomina nel corso di un'iniziativa promossa a Rosignano Solvay sulla promozione dell'olio certificato

Nominati a Rosignano Solvay i primi 80 ambasciatori dell'olio extravergine toscano nominati direttamente dai produttori, nel corso di un'iniziativa organizzata dalla Regione all'Istituto superiore Mattei. 

Un progetto promosso dalle Direzioni agricoltura e sviluppo rurale e istruzione e formazione lavoro, per valorizzare e favorire la conoscenza dell'olio extravergine di oliva toscano di qualità certificata.

Coinvolti - oltre all'istituto Mattei - anche l'Istituto Tecnico Agrario 'Busdraghi' di Mutigliano e l'l'Istituto Superiore di Istruzione Secondaria 'Einauidi- Ceccherelli' di Piombino.

Per l'occasione dell'incontro a Rosignano gli studenti hanno realizzato un menu con prodotti di filiera corta che ha permesso di valorizzare al meglio tutte le qualità dei migliori oli toscani, ovvero i 47 oli extravergine di oliva Dop e Igp, provenienti da tutta la Toscana in rappresentanza delle quattro Dop toscane dell'olio (Chianti Classico, Lucca, Seggiano, Terre di Siena) oltre all'Igp Toscano.

Insieme ai propri insegnanti, e in collaborazione con l'Unione Regionale Cuochi Toscani, gli studenti hanno presentato un menu speciale con protagonista l'olio: oltre alle carni fornite dal Consorzio del Vitellone Bianco dell'Appennino Toscano Igp, sono state utilizzate le farine fornite dal Consorzio del Pane Toscano Dop per preparare il pane, appunto, secondo il disciplinare del Consorzio stesso. Un riconoscimento particolare all'iniziativa promossa dalla Regione è arrivato dal critico enogastronomico Salvatore Marchese che che ha partecipato all'iniziativa insieme a ristoratori, chef della Federazione italiana cuochi, giornalisti ed esperti di comunicazione. 

12/11/2019