© Paris2024

Attualità /

Olimpiadi di Parigi 2024, tutti i qualificati toscani

Dal nuoto all’atletica, passando per la scherma e il canottaggio. Tutto l’elenco dei toscani e delle toscane che hanno ottenuto la carta olimpica e che dalla fine di luglio voleranno a Parigi

È record di atleti italiani che parteciperanno alle Olimpiadi di Parigi. Sono 403 i convocati azzurri per i Giochi la cui cerimonia di apertura avrà luogo il prossimo 26 luglio. Volano infatti a Parigi 209 uomini e 194 donne che si misureranno in 34 discipline. La cifra consente all’Italia Team di superare il precedente primato di Tokyo 2020 (384 atleti di cui 197 uomini e 187 donne), e ora l’obiettivo diventa quello di battere anche il numero di medaglie conquistate nella rassegna giapponese quando furono in totale 40 le medaglie, 10 ori, 10 argenti e 20 bronzi.

Con la chiusura degli atleti qualificati e convocati per Parigi, è chiara la situazione dei convocati dalla Toscana. Scopriamoli disciplina per disciplina. Il nuoto è lo sport con più toscani che voleranno nella capitale francese e troviamo: il nuotatore fiorentino specialista della velocità dello stile libero, Lorenzo Zazzeri che ha ottenuto la qualificazione per la gara individuale dei 50 stile libero in occasione dei Mondiali di Doha, su questa distanza si è aggiunto l’altro velocista fiorentino Leonardo Deplano che si è qualificato anche per la doppia distanza dei 100 stile libero. Sempre nel nuoto c’è la livornese Sara Franceschi che grazie al bronzo vinto a Doha si è qualificata per la distanza dei 400 misti e che parteciperà anche ai 200 misti. Sempre nel nuoto la nostra nazionale si è qualificata in tutte le staffette, nella 4×100 stile libero al maschile rivedremo probabilmente Lorenzo Zazzeri, già argento olimpico in questa gara a Tokyo e lo stesso Deplano, mentre nella 4×200 stile libero uno slot sarà occupato dal primatista italiano e tesserato Rari Nantes Florentia, Filippo Megli che vedremo anche nella gara individuale dei 200 metri. Nella vasca di Riccione ha conquistato il pass olimpico anche Lisa Angiolini nei 100 rana. Altri nuotatori toscani si sono giocati il tutto per tutto nell’ultimo appuntamento stagionale per la qualificazione a Parigi ovvero il Trofeo Sette Colli da qui il ct Cesare Butini ha definito le ultime convocazioni per la nazionale di nuoto dove troviamo l’atleta della Rari Nantes Florentia Matilde Biagiotti, la livornese Francesca Fangio nei 200 rana e il fiorentino d’adozione Matteo Restivo per i 200 dorso. A questa lista si aggiungono gli azzurri che si allenano nei due poli natatori d’eccellenza in Toscana, tra i convocati ci sono infatti Sofia Morini, Matteo Lamberti e Alberto Razzetti che si allenano a Livorno con Stefano Franceschi e Costanza Cocconcelli che si allena invece a Firenze con Paolo Palchetti.

La nostra regione ha una lunga tradizione anche nel nuoto di fondo, ai mondiali di Doha il livornese Dario Verani, già oro mondiale nella 25km, ha conquistato un pass non nominale per la 10km, purtroppo non vedremo nelle acque della Senna Verani, ma il pluricampione olimpico Gregorio Paltrineri. Il 29enne toscano a mondiali di Doha di febbraio scorso è sceso in acqua proprio con questo obiettivo: portare in dote alla nazionale una carta da cedere al capitano Paltrinieri: “Per me è stato un onore. Avevo un compito difficile, è stata una battaglia in condizioni difficili. Ce l’ho fatta, la mia è stata una gara tattica” ha dichiarato Verani. Sempre nel nuoto di fondo si apre una inaspettata possibilità per le nuotatrici toscane. Arianna Bridi aveva conquistato il pass per Parigi ai Mondiali di Doha, la trentina però non potrò parteciperà ai 10 km olimpici perchè non ha ricevuto l’idoneità agonistica, uno stop dovuto a problemi cardiaci. Sarà Giulia Gabbrielleschi ad usufruire del pass conquistato dalla Bridi, grazie al risultato avuto in acqua in occasione degli assoluti di nuoto di fondo che si sono disputati a Piombino, ufficializzato dalle convocazioni di Stefano Rubaudo, ct della nazionale di nuoto di fondo. Per quanto riguarda invece Ginevra Taddeucci, grazie al tempo nuotato nei 1500 in occasione del Trofeo Settecolli che si è svolto a Roma, ha conquistato un pass nominale sia per la distanza del mezzo fondo in piscina che per la 10 chilometri in acque libere.

Restando in tema di sport acquatici l’Italia si è qualificata per entrambi i tornei di pallanuoto, sia maschile che femminile. Tra gli atleti convocati dai rispettivi ct troviamo ben tre atleti pratesi: le due giocatrici del Setterosa Sara Tabani, Giuditta Galardi e Lorenzo Bruni del Settebello, a cui si aggiunge la fiorentina Caterina Banchelli. Le due squadre sono in ritiro per la preparazione olimpica e gli azzurri del Settebello sono stati a Firenze il 26 giugno per l’amichevole contro la Romania, in occasione dei 120 anni di storia della Rari Nantes Florentia.

Il taekwondoka livornese Simone Alessio grazie ai risultati ottenuti nel Grand Prix ha ottenuto la qualificazione nei -80 kg dove nel 2023 si è laureato campione del mondo. Per l’atleta classe 2000 sarà la seconda partecipazione olimpica dopo Tokyo 2021 e ha nel mirino una medaglia pesante.

La nostra nazionale sarà poi presente con il massimo contingente nella scherma con un totale di 24 atleti e atlete che saranno impegnati nelle tre discipline di fioretto, spada e sciabola. Tra questi sono cinque i toscani convocati: la senese Alice Volpi nel fioretto individuale e a squadre, Filippo Macchi schermidore classe 2001 di Pontedera sempre nel fioretto a squadre e individuale, Gabriele Cimini, di Pisa, come riserva per la squadra maschile di spada, il livornese Pietro Torre nella sciabola maschile sia per la prova individuale che a squadre e Irene Vecchi come quarta per la squadra di sciabola.

Per quanto riguarda l’atletica, definiti gli slot per gli italiani, grazie ai risultati raggiunti che alla classifica nel ranking di World Athletics. Sia Larissa Iapichino che Leonardo Fabbri (che ha stampato il nuovo record italiano nel getto del peso con un lancio da 22,95m) hanno raggiunto i requisiti minimi ed è stata già ufficializzata la loro convocazione per Parigi, grazie anche ai risultati in corso agli Europei di Roma dove proprio Fabbri si è laureato campione europeo nel getto del peso. L’Italia si è già qualificata per tutte le staffette maschili e femminili, anche qui potremo vedere atleti e atlete nostrane. Ha contribuito infatti al pass olimpico per la 4×100 la senese, già soprannominata la velocista con gli occhiali” Irene Siragusa. A loro si è aggiunto Daniele Meucci che andrà ad affiancare Yeman Crippa nella maratona. Nel salto con l’asta rivedremo Claudio Stecchi. Nel mezzo giro di pista e probabilmente anche nella staffetta veloce, ci sarà la pisana Anna Bongiorni. Nella 4×400 troveremo Lapo Bianciardi, nato a Pietrasanta poi cresciuto a Firenze con un passato nel calcio come esterno destro del Belmonte. Nel salto triplo ci sarà Emmanuel Ihemeje, nato a Carrara e Andy Diaz cubano naturalizzato italiano, è stato fin da subito accolto a Livorno e tesserato per la Libertas Livorno, ma da febbraio è passato nelle fila delle Fiamme Gialle. Tra le riserve ci sono anche Samuele Ceccarelli per la staffetta veloce e il fiorentino Andrea Cosi per la marcia.

Dalle acque di Lucerna è arrivata la prima e storica qualificazione alle prossime Olimpiadi nel canottaggio per l’otto femminile, qui troviamo la pisana Silvia Terrazzi, già atleta della Canottieri Arno.

Nel ciclismo su strada Alberto Bettiol, fresco campione italiano sarà impegnato in entrambe le competizioni (a cronometro e in linea), mentre nella prova su pista vedremo Vittoria Guazzini.

Il ct della nazionale di tiro a volo ha diramato le convocazioni che vedono ben tre atleti toscani che saranno impegnati nelle prove di skeet individuali e a squadre con l’aretina Martina Bartolomei, al debutto olimpico, e Diana Bacosi, residente a Cetona, a loro si aggiunge il fiorentino Gabrielle Rossetti che, grazie alla posizione nel ranking olimpico, ha staccato il pass nello skeet maschile per Parigi.

Per il torneo di tennis, che si giocherà sulla terra rossa, nel singolare maschile ci sarà il carrarino Lorenzo Musetti mentre nel femminile è invece qualificata per le Olimpiadi Jasmine Paolini. Con prospettive anche nel doppio e nel doppio misto.

In merito alla partecipazione olimpica delle squadre di pallavolo sia maschile che femminile si sono qualificate entrambe le squadre grazie alle prestazioni e ai risultati nella fase preliminare della Volleyball Nations League, competizione che è stata vinta, per quanto riguarda il torneo femminile, proprio dalla nostra nazionale. La nazionale maschile prima della partenza per Parigi arriverà a Firenze per un test match contro l’Argentina a Palazzo Wanny il prossimo 16 luglio. Anche le azzurre andranno a Parigi, tra le fila della nazionale femminile troveremo l’opposto di Scandicci, Ekaterina Antropova, la palleggiatrice di San Miniato, Carlotta Cambi, la centrale Sarah Fahr cresciuta nelle giovanili del Piombino e giocatrice di San Casciano (ora il Bisonte Firenze) prima di arrivare tra le fila dell’Imoco.

Il Coni ha confermato che in caso di medaglia saranno elargiti premi in denaro a tutti i singoli vincitori. I campioni olimpici riceveranno 180.000 euro (lordi), in caso di argento saranno 90.000 euro, una medaglia di bronzo garantirà invece 60.000 euro. World Athletics, la Federazione internazionale dell’atletica leggera, ha deciso poi di dare un premio in denaro ai vincitori e alle vincitrici delle medaglie d’oro a Parigi 2024 con 46mila euro, che nel caso delle staffette andranno divisi.

Un elenco già molto folto ma che da qui a luglio si arricchirà di altri tasselli, senza dimenticare le atlete e gli atleti che da agosto prenderanno parte alle Paralimpiadi, tra queste la nazionale di sitting volley, ma anche Simone Ciulli nel nuoto, Matteo Betti alla sua quinta paralimpiade nella scherma e Sara Morganti nell’equitazione, ma soprattutto la velocista Ambra Sabatini, che sarà anche la portabandiera per la nazionale italiana in occasione della cerimonia d’apertura delle Paralimpiadi. Ha conquistato il pass per la capitale francese anche la gigliese Greta Elizabeth Muti nella categoria del paracanottaggio PR3Mix4.

 

 

I più popolari su intoscana