© Sito Radio Deejay

Viaggi /

Tour De Fans, il viaggio in bicicletta di Linus e Nicola anche in Toscana. I nostri consigli

Il team di “Deejay chiama Italia” arriva a giugno in Toscana con il “Tour de Fans” il giro d’Italia in bicicletta per incontrare gli ascoltatori di Radio Deejay

Dopo un anno così difficile, dove il contatto umano è stato ridotto al minimo anche Radio Deejay, una delle radio più ascoltate in Italia, ha deciso di creare un’occasione per poter dire grazie ai propri ascoltatori e poterli guardare negli occhi.

Per questo è nato il Tour De Fans, il giro d’Italia in bicicletta che quest’estate porterà la squadra di “Deejay chiama Italia”, storica trasmissione della radio, a trasmettere ogni giorno da un comune diverso.

Il tour partirà il 21 giugno da Bergamo. In questi giorni Linus, Nicola Savino e Matteo Curti stanno facendo le prove tecniche per andare in onda in modalità “on the road”.

18 tappe di cui ben 6 in Toscana: il Dynamo Camp a Limestre (PT), Viareggio, Rosignano Marittimo, Volterra, Montalcino e Cortona.

Nella puntata del 13 aprile scorso di “Deejay chiama Italia” oltre ad indicare le tappe, hanno chiesto con un appello “scherzoso” (ma non tanto) ai residenti nelle varie città e borghi visitati di mettere a disposizione la connessione internet in caso di problemi tecnici. E l’appello sicuramente non cadrà nel vuoto.

Ma tornado in Toscana, abbiamo deciso di dare qualche consiglio ai tre speaker radiofonici per rendere più piacevole il loro passaggio dalle “nostre parti”.

Bambini si abbracciano al Dynamo Camp

Dynamo Camp dove, immersi nella natura, l’altruismo ha trovato casa

Dynamo Camp a Limestre, in provincia di Pistoia. E’ una delle realtà in cui la parola solidarietà prende forma. L’obiettivo del Dynamo Campè sostenere il diritto alla felicità dei bambini affetti da patologie gravi o croniche … i bambini malati sono semplicemente bambini, la vera cura è ridere e la medicina è l’allegria”, scrivono sul loro sito.

Specialisti e volontari si mettono a disposizione nell’applicazione della “Terapia Ricreativa” che è la base scientifica che ispira tutta l’attività. Il divertimento permette qui, tra i boschi dell’appennino pistoiese, di far sentire i giovani ospiti liberi e vivi e alle loro famiglie di riappropriarsi per qualche giorno della “quotidianità” nella consapevolezza che i loro bambini sono in ottime mani.

L’appennino pistoiese però permetterà a Linus, Nicola e Matteo Curti di poter gustare i prodotti locali come funghi, pasta fresca, frutti di bosco e formaggi in una cornice naturalistica unica.

Viareggio

Viareggio dal Carnevale a Puccini

Tra le tappe Viareggio, una delle perle della Versilia, il mare da una parte e le candide vette delle Apuane dall’altra. La città del Carnevale, con i suoi mitici carri in costruzione in questo periodo nella “cittadella del Carnevale” dove “i motori sono roventi” per l’edizione speciale del 2021 che si terrà dal 18 settembre al 9 ottobre. E poi la città di Giacomo Puccini il padre della Turandot che scelse la frazione viareggina di Torre del Lago come luogo per dimorare e sede del “Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini”, costruito proprio sull’acqua, dove ogni estate vengono rappresentate le sue opere durante il Festival Pucciniano.

Qui la cucina offre davvero un menù da leccarsi i baffi: fritti fragranti o gli spaghetti alla marinara, allo scoglio o alla trabaccolara. Immancabile poi, il cacciucco alla viareggina.

Castello di Rosignano Marittimo

Rosignano Marittimo e il suo mix di bellezza e sapori unici

Rosignano Marittimo, poi sarà la terza tappa toscana, un suggestivo centro medievale arroccato sulla sommità di un poggio che domina la costa tirrenica nota per “un miscuglio” di industria, turismo e storia con le sue celebri spiagge bianche di Rosignano Solvay.  Qui da gustare un’ottima grigliata di pesce condita con dell’olio toscano del posto o una frittura di paranza.

Piazza dei Priori Volterra – Gli sbandieratori

Il sale, l’alabastro, il pecorino … e i “Vampiri” di Volterra

Proseguendo il “Tour De Fans” di Deejay chiama Italia la tappa successiva in Toscana sarà Volterra, prima città della cultura toscana 2022. Un territorio straordinario che racchiude infinite bellezze. E’ la città del sale con le sue storiche saline da cui nasce un prodotto purissimo e unico nel suo genere. E’ la città dell’alabastro, materiale minerale con cui si realizzano da secoli preziose sculture e ancora gli etruschi, la Compagnia della Fortezza di Armando Punzo, che da 33 anni porta il teatro nel carcere di Volterra, un’esperienza unica in tutta Italia.

E poi la Deposizione di Rosso Fiorentino, il capolavoro del Rinascimento italiano che compirà nel 2022 i 500 anni. E infine la città dei “Vampiri” tra i set per la famosa saga di Twilight. Volterra è il luogo perfetto per degustare la cucina rustica e genuina, basata sulla tradizione locale. Da assaggiare assolutamente il Pecorino delle Balze Volterrane DOP.

Benvenuto Brunello

Tra un colle e un Brunello, benvenuti a Montalcino

Toscana è vino, e se parliamo del “nettare degli dei” una delle tappe di questo tour in bicicletta non poteva che essere Montalcino, la patria del Brunello. Gioiello incastonato tra le colline della Val D’orcia, Montalcino è caratterizzato da strade strette e ripide che regalano panorami straordinari. Oltre al famoso Brunello, Linus, Nicola e Matteo Curti, potranno gustare miele, olio extravergine di oliva, salumi e formaggi.

Jova beach party – © Lorenzo Jovanotti Cherubini

La Cortona dell’amico Jovanotti

E infine, i tre “radio moschettieri”, saluteranno la Toscana da Cortona, terra in cui saranno accolti sicuramente dal loro amico Lorenzo Jovanotti. Li abbraccerà un borgo molto pittoresco per via della sua architettura tipicamente medievale, fatta di antichi palazzi, vicoli stretti e acciottolati, piccole botteghe artigiane e trattorie tipiche toscane. E qui come non chiudere in bellezza con un piatto di pici al sugo di anatra e cinghiale oppure una bistecca di Chianina.

Buon viaggio Linus, Nicola e Matteo, la Toscana vi aspetta a braccia aperte!

I più popolari su intoscana